Reon Pocket. Il condizionatore che pesa 85 grammi e sta nella T-shirt

In questi giorni in tutta Italia fa un caldo infernale. – di Paolo Brambilla –

Sei vuoi aumentare il fatturato della tua Azienda non farti scappare questa OCCASIONE e CLICCA QUI Ora!

Ma evidentemente il fenomeno tocca anche l’Estremo Oriente, se Sony ha deciso di lanciare un nuovo dispositivo per chiunque abbia mai desiderato poter portare il proprio condizionatore d’aria con sé nelle afose giornate estive.

Chiamato Reon Pocket, il piccolo e leggero gadget scivola in un’apposita tasca posteriore in alto, sulla schiena, di una t-shirt progettata allo scopo. Controllato con un’app per smartphone, è in grado di raffreddare chi lo indossa tramite l’effetto Peltier, un principio termodinamico ampiamente utilizzato nella refrigerazione. Va detto, anche se in questa torrida stagione sembra meno importante per i nostri lettori, che all’inverso durante l’inverno si può utilizzare per riscaldare il nostro abbigliamento.

REON POCKET IN GIAPPONE

Reon Pocket nasce dal programma di sostegno delle giovani startup e in effetti nel 2019 resta solo un proptotipo, ma … funziona. Sony sta attualmente finanziando il crowdfunding del dispositivo (qui il link al crowfunding ma, mi spiace, per ora solo in giapponese. C’è anche un bel video). I sostenitori possono scegliere tra alcuni pacchetti diversi, se vogliono più magliette: per esempio il pacchetto base che include il dispositivo e una maglietta costa 14.080 ¥ (circa $ 130). C’è un problema, però: attualmente Sony ha in programma di rilasciare Reon Pocket solo in Giappone. Temiamo che anche l’app all’inizio sarà solo in giapponese.

Secondo il comunicato stampa (rigorosamente in giapponese, quindi non ci assumiamo la responsabilità di quanto appare su Google Translator), il pubblico di riferimento è costituito principalmente da uomini d’affari che devono indossare un abito in estate, anche se la società afferma che giudicherà la sua più ampia rilevanza sulla base dei risultati del crowdfunding. In questo momento, tuttavia, le magliette sono disponibili in taglie da uomo, piccole, medie o grandi. Una specie di “maglia della salute” da indossare sotto la camicia con tanto di cravatta.

Il dispositivo è pensato infatti per adattarsi in modo invisibile ad altri indumenti e non è adatto per l’uso quotidiano, ma solo per brevi spostamenti tra aree climatizzate o riscaldate, ad esempio durante il tragitto verso il posto di lavoro, fra casa e il vagone iperraffreddato della metropolitana di Tokyo. La ricarica della batteria richiede circa due ore e dura circa 90 minuti.

Con Reon Pocket, Sony si unisce ai ranghi di coloro che lavorano su abbigliamento termoregolato. Sul lato più avanzato della tecnologia ci sono esempi come l’etichetta francese Courrèges, che ha debuttato alcuni anni fa con cappotti tecnologici e l’esercito americano, che sta sperimentando tessuti conduttivi che possono generare calore in condizioni di freddo estremo. Esempi più comuni includono Uniqlo, che ha avuto successo con i suoi underlayer Heattech e Airism, e un certo numero di marchi che producono camicie pensate per offrire il comfort e le proprietà traspiranti dell’abbigliamento sportivo.

In un post sul suo blog Yoichi Ito, uno dei capiprogetto di Reon Pocket, ha affermato che il pubblico si sta concentrando sempre più sulla funzionalità e sul comfort dei suoi vestiti. Nel 2017, il suo team ha iniziato a pensare a come fondere la tecnologia con la moda per raggiungere tali obiettivi. Il risultato è stato Reon Pocket.

Tuttavia, i compratori giapponesi che vogliono combattere il caldo record di quest’estate dovranno aspettare. Se il crowdfunding ha esito positivo, le consegne del dispositivo dovrebbero iniziare a marzo 2020.